Podcastday 2008

2 commenti

Finalmente ci siamo! 26 Ottobre 2008 Podcastday. Come lo scorso anno ci ritroviamo, blogger,podcaster, ascoltatori , a recensire i nostri podcast preferiti. Lo scorso anno da novello ascotatore e podcaster ho seguito il regolamento descrivendo le mie tre trasmissioni preferite, quest’anno che  i podcast da scegliere sono addirittura cinque ho deciso di dare visibilità ai nuovi nati dopo il lancio di gunp ilportale che raccoglie tutti i podcast indipendenti italiani. Premetto che l’ordine in cui vado a fare le recenzioni è puramente casuale non avendo intenzione di fare una classifica. Il primo che vi propongo è “Nowherwcast” condotto e ideato da Mat e Graz, podcast di intrattenimento generale in cui i due conduttori commentano in modo autorevole notizie di attualità e curiosità prese dalla rete. Proseguo con “DZradio” condotto da Deborah una delle poche geek girl della rete( almeno quella italiana ), il podcast tratta argomenti tecnologici in maniera semplice e con giudizi della stessa conduttrice molto ben centrati. Come terzo vado a segnalarvi un podcast che ha visto la luce da pochi giorni ovvero “Serietà Innanzitutto” condotto da Sio, intrattenimento comico allo stato puro, si nota la preparazione e la fantasia dell’autore che oltre a podcaster è anche autore di fumetti satirici. Dall’Irlanda Julien mette a disposizione la sua esperienza di ex rocker e di Italiano che vive in un paese straniero con il suo podcast ” RockHouse ” in cui a breve lo sentiremoin coppia con la sua compagna Deborah. Come ultimo podcast vorrei segnalarvi  “Cinemacast” di Ivan Manzaroli, dal nome è facile intuire anche l’argomento, Ivan ci consiglia sia film usciti al cinema, sia già sul mercato dell’ home enterteinment in modo dettagliato partendo dalla trama fino alle varie filmografie degli attori principali, purtroppo è un po’ di tempo che non si fa più sentire spero che questa segnalazione al podcastday possa dargli lo stimolo a continuare i suo show.

Siamo arrivati alla fine, che questa giornata possa dare un ulteriore scossa al movimento dei podcast italiani contribuendo a spingere nuovi podcaster a entrare a far parte di questa fantastica comunità.

Ciao Alessandro.

Annunci

Al peggio non c’è mai fine

Lascia un commento

Dopo la famosa legge Urbani sul diritto d’autore e il tentativo di introdurre una tassa su qualsiasi prodotto editoriale della rete,anche senza scopo di lucro(compresi blog e podcast indipendenti),si credeva che l’Italia ormai dal punto di vista legislativo riguardante il web avesse toccato il fondo.”Fortunatamente” oggi possiamo dire che nell’UE c’è qualcuno che sta peggio di noi,ovvero la Francia.Proprio così il neo presidente Sarkozy ha promosso una sorta di “progetto anti P2P” dove il cittadino francese viene letteralmente lasciato in ostaggio delle major,che possono proteggere i propri interessi intervenendo direttamente sul singolo individuo tramite i provider.

Gli aspetti intollerabili sono sotanzialmente tre:

Il primo permetterà alle major di procurarsi da se le “prove” delle violazioni perpetrate on-line ai propri danni,ovvero possono intercettare gli utenti che utilizzano le reti di file sharing alla faccia della privacy e della presunzione di innocenza.

Il secondo è una specie di “Tribunale del web” che ha il compito di costringere i provider ad attuare azione repressive nei confronti degli utenti “cattivi”,senza un reale procedimento giudiziario. Altro